Skip to content

Estate

giugno 14, 2011

Ronzii di mosche , l’atrito frenetico dei grilli sotto il sole che scalda a dovere, il vociare dei pochi bambini già fuori di casa a rincorrersi sulle strade ,oggi a mia insaputa,  deserte.L’odore dell’asfalto bollente che attraversa le zanzariere e riemerge il ricordo di estati passate chiuse nella morsa di un caldo purificatorio, senza interrogazioni, un caldo libero di perder tempo, senza lancette svegliato solo dalle urla di tua madre che ti chiama per la cena.E protestando, con le ginocchia sanguinanti, rientravi sperando di non prenderne ancora.A volte una carezza sarebbe stata più d’insegnamento.Dove sono quei bambini, ora?Dov’è quel bambino?

Annunci
5 commenti leave one →
  1. madscape permalink
    giugno 14, 2011 3:31 pm

    mi spiace essere io a dirtelo ma…..il bambino e’ cresciuto.ha perso i capelli, se va in bici cade,lavora come uno schiavo,e’ sempre stanco e gioca solo con il suo blog.:)

  2. giugno 14, 2011 3:54 pm

    ah se è vero, eccome che è vero!!!!

  3. giugno 14, 2011 5:24 pm

    c’è stato un periodo che era felice, ma non lo sapeva.

  4. madscape permalink
    giugno 14, 2011 5:38 pm

    il passato non può tornare…soffri la tua vecchiaia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: