Skip to content

Si, ma è di moda.

luglio 7, 2011

Quante volte nella vita ve lo siete sentito dire o lo avete detto a qualcuno rispetto a ciò che indossate, si lo so ma è di moda?Mai ?Neanche quando portavate la felpa Best Company su jeans Uniform, scarpe Timberland e calze Burlington?Se chi legge è nato negli anni 90 probabilmente non sa di cosa parlo ( eppure la mia generazione è sopravvissuta anche a questo )ma anche loro hanno generato dei mostri.

Se vi dicessero che i soliti guro della moda hanno previsto come capo trend dell’estate l’armatura qui in fianco, credereste che esista qualcuno che lo indosserebbe in quella stagione?Come? Lady Gaga veste pure peggio?

Io sono convinto che esistano nel mondo individui che solo per finire su Studio Aperto per” quindici minuti “di notorietà lo comprerebbero e lo sfoggerebbero magari alla Prima alla Scala.A volte sono gli stessi che quando vengono in negozio da me mi dicono:”ma così sembro gay” con disprezzo  e poi si vestono con cose che questi “gay” hanno scelto per loro!

Tutto sto discorso per dire cosa? Ah si, come li spiegate questi?Cosa troveranno a casa una volta tolti?

Si accettano risposte, anche multiple!

Notte.

Annunci
25 commenti leave one →
  1. Denis permalink
    luglio 7, 2011 3:01 pm

    Si ma i paninari…..

  2. madscape permalink
    luglio 7, 2011 4:34 pm

    adesso posso dirlo visto che sono passati un po’ di anni: ero un quasi paninaro. certo nn potevo permetterni tutto quello che la rivista ” il paninaro” esigeva perché uno fosse ….giusto e original…pero’ ci andavo vicino.x me significava solo vestirmi bene e alla moda.al tempo c erano dei limiti che solo i primi orecchini sugli uomini superavano.poi arrivarono i tatuaggi visto che la cicca in bocca era oramai uno standard. mchi ne aveva uno era considerato molto avanti.oggi invece???? x essere fuori devi essere normale. nn ci sono piu limiti da superare. a 9 anni hai il cellulare. a 12 il primo tatuaggio. a 13 si tromba senza problemi. tatuaggio? regalo dei nonni x la cresima. ai miei tempi mi regalarono una bici….ero contentissimo!!! e i ragazzi di oggi sONO felici? penso di no. tristi, fatti e tatuati. pero’ trombano!!!

  3. maria barberio permalink
    luglio 7, 2011 5:41 pm

    Risultati evidenti di una mutazione genetica nel cervello. IO mi vesto per stare comoda. Le scarpe devono essere comodissiiiiimeeee!! Vestire con l’ombelico di fuori in pieno inverno è solo demenziale. A me frega un cavolo della moda. La moda la faccio io con quello che mi piace. E se l’abito non dovesse solo servire per proteggersi dalle intemperie allora dovremmo andare a scuola di estetica e di bellezza, e poi ne riparliamo
    un sorriso

    • luglio 8, 2011 9:03 am

      Ne avremmo bisogno davvero di andare a scuola,si vedono certe cose magari disegnate da stilisti che poi alle interviste ti dicono che è meglio vestirsi semplici.

  4. luglio 7, 2011 7:40 pm

    C’è una cosa che mi consola, è da quando avevo sedici anni che frequento negozi d’abbigliamento, e me li sono inculati tutti, paninari, checchine, abiti con gli spalloni, cappotti lunghi e corti, ciabatte e camperos d’estate,jeans usati dai lebrosi per aumentare l’emozione, ma sempre al di la del bancone…….e tutti paganti felici e contenti.

  5. luglio 7, 2011 10:19 pm

    a casa troveranno gli ingredienti giusti per un risotto ai quattro formaggi, sai che profumino…….

  6. Dottordivago permalink
    luglio 8, 2011 8:36 am

    Io, quella signorina la mangerei viva, piedi compresi, anche appena usciti dal culo di una scimmia: tra il musino e il muscoletto della coscia… mmmm…

  7. Dottordivago permalink
    luglio 8, 2011 8:37 am

    A proposito: giusto un annetto fa scrivevo qualcosa sulle calzature estive
    http://ilpandadevemorire.wordpress.com/2010/07/10/prodotti-per-non-vedenti/

  8. luglio 8, 2011 6:11 pm

    in vita mia ho trombato tanti cessi profumati che vuoi che sia passare ad una bella figa al sapor di gorgonzola, un nulla, una pura e semplice erezione.
    E poi il rosso m’attizza, ma anche il giallo, il blu, il verde l’importante che sia indossato da una signorina come quella della foto.
    C’è solo un colore che mi rattrista….. quando vado in bianco.

    • luglio 8, 2011 10:48 pm

      vorrà dire che per natale ti regalo un tappanaso, mal che vada lo usi in piscina.

      • luglio 9, 2011 8:01 am

        Vada per il tappanaso e visto che ci sei regalami pure la piscina

      • luglio 9, 2011 10:43 am

        il tappanaso volevo regalarlo al camagna, tu non ne hai bisogno……. sei sempre con il raffreddore.

  9. luglio 9, 2011 9:47 am

    mmm e dire che io evito certe mode da sempre! gli anfibi (non originali ma rivisitati) li ho presi nel 95. quindi oltre il gran periodo in voga.
    di levi’s avevo solo una maglia, comprata anche dopo il 95.
    jeans: usavo al massimo benetton (costavano la metà, diciamolo), dei levi’s) e i lee li ho comprati un paio a fine superiori e gli altri all’università.
    occhiali da sole? mi ha proposto, l’ottico, i rayban e li ho rifiutati di corsa. io voglio occhiali con le lenti verdi e scure perché sono le lenti adatte a me e alle mie emicranie. sono uscita coi ralph lauren ma perché non trovo i miei vecchi oxido (uguali a questi nuovi, ma comprati 10 anni fa e pagati tanto lo stesso). ma questi mi dureranno altri secoli.
    no, ho sempre detestato vestire uguale agli altri seppure non mi vesto in maniera strana.
    tanto più che la prima volta che ho visto la linea desigual (prima del grande boom italiano), mi ci sarei fatta il guardaroba. solo che è talmente scoppiata come moda, che nemmeno sotto tortura farò acquisti lì.
    vogliamo parlare poi delle kawasaki? le scarpe? 80 euro per un po’ di gomma e due straccetti? e poi mi si dice che le birkenstock (ne sono collezionista, più o meno) costan troppo.
    ah sì, scusa ma vado secondo i pensieri e cioè a caso, dicevamo delle kawasaki: io le vedo di inverno su ragazzine che magari sono bardate con tripla sciarpa però coi giubbotti che lasciano i reni scoperti. e poi di primavera, estate, le vedi con gli stivali della fotografia del tuo post o con quelli di pelle. con 40° all’ombra.

    ok, scusa lo sfogo. ma se la moda va da una parte, io cambio marciapiede.

    • luglio 9, 2011 12:31 pm

      le kawasaki sono un insulto al denaro!e pure all’intelligenza se devono essere di gomma con un pò di stracci sopra sempre e solo Converse basiche

  10. Just Laure' permalink
    luglio 9, 2011 12:24 pm

    “Cosa troveranno a casa una volta tolti?”…. te lo dico io cosa troveranno: la sede distaccata dell’acquario di Genova ,e se sono fortunate, anche due, tre delfini golosi!!! 🙂

    • luglio 9, 2011 12:33 pm

      Eh si ,delfino curioso…roba da Greenpeace

      • luglio 10, 2011 5:23 pm

        Naj Oleari che ricordi ne avevo di amiche con quelle borsette plastificate con orsetti e roba vari.Di certo erano fatti bene con materiali buoni, alcune magliette le ho ancora ,le tengo come feticci ma rispetto ad altre più recenti stingevano meglio.

  11. luglio 9, 2011 2:20 pm

    Io le timberland le ho ancora: sono passati eoni ma non si rompono neanche a dai…swatch, jeans rimboccati, una felpa best company a maniche corte, calzine naj oleari. Credo sia stata la prima e unica moda che abbia mai seguito ma avevo 15 anni. Adesso quando riguardo le foto del liceo mi butto via dalle risate…
    @maurizio: cosa fa trendy quest’estate?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: