Skip to content

Lavorare per sempre 2

ottobre 27, 2011

Ieri ero a casa a cazzeggiare per via di un permesso che dovevo recuperare, giro per le stanze come un ” sonnambulo” sistemando qua e la le cose che vedevo fuori posto; ad un certo punto mi balena l’idea di mettere su il Ragù, preparo il trito di sedano , carote ,cipolle ,metto a soffriggere aggiungo  il macinato di carne , bagno col vino e lascio evaporare.Aggiungo i profumi ( salvia una foglia, rosmarino e uno spicchio d’aglio che-non-si-sa-mai).Verso un pò di brodo di carne e lascio cuocere per tre ore a fiamma bassa. Che faccio nel frattempo? Continuo a ricazzeggiare e vado a vedermi la posta in internet, mi scarico il video di Belen come il resto dei sessanta milioni di italiani, e dopo pochi minuti mi da pure fastidio vederlo( Giuro, non è il mio tipo)  e infatti lo cancello.Faccio altre due o tre cose e intanto il tempo passa…cazzo il ragù!Vado in cucina ed è tutto bruciato, apro la finestra per far uscire il fumo e in quel preciso istante: L’ILLUMINAZIONE .Come dall’emicrania di Giove è uscita Minerva, dalla muffa la penicellina, dal caso l’universo, ecco dal fumo l’intuizione che mancava per riuscire a capire la manovra sulle pensioni. Si dice che l’aspettativa di vita sia aumentata, insomma si campa di più (senza spiegarci come!120 anni ma rincoglioniti al cubo) e dunque è sacrosanto che si lavori pure di più perchè il fisico a quanto pare regge. Ma se le cose come stanno andando ora peggiorano( sembra impossibile ma possono peggiorare) di conseguenza anche l’aspettativa di vita frenerà, diminuirà, e si ridurrà ai vecchi standard che ti imponevano di andare in pensione a 57-60 anni. Quindi , per l’età che ci vogliono imporre per la pensione, ricordo 67 anni!, NOI SAREMO GIA’ O DI LI UN MOMENTO DOPO, MORTI!!..Cazzo , un bel risparmio per le casse dello Stato, non per le casse da morto ,però.

Ora ditemi pure , se avete capito, che sono un genio!

Notte.

Annunci
15 commenti leave one →
  1. ottobre 28, 2011 6:52 am

    l’ho sempre sostenuto, sei una mente depressa, scusa volevo dire inespressa.
    Dusty, o Sonny, se preferisci, basta con i permessi sul lavoro, quando sei a casa fai troppi danni, sia con il sugo che con te stesso, smettila di farti seghe mentali non fanno godere come quelle manuali.

  2. ottobre 28, 2011 7:29 am

    sei un genio: mi hai messo la ricetta per il ragù!! grazie!

    • ottobre 28, 2011 10:48 am

      ma non devi lasciarlo bruciare, ricordatelo!!!!

      • ottobre 28, 2011 11:24 am

        giusto specificarlo. ma quantità? tempi?

      • ottobre 28, 2011 9:50 pm

        Due cipolle grosse, tre carote, due gambe di sedano, 500 / 700 gr.di macinato di manzo, vino rosso leggero, se lo fai alla bolognese 300 gr di passato di pomodoro, se lo fai alla vicentina , niente pomodoro ma bensì 500gr di burro!:-)

      • ottobre 29, 2011 4:19 am

        Se invece lo fai alla parigina devi usare solo il burro….. ma devi avere un marlon brando a disposizione.

      • ottobre 29, 2011 9:01 am

        meraviglioso! grazie!

  3. madscape permalink
    ottobre 28, 2011 12:00 pm

    da oggi posso dire che conosco un genio.
    fino a ieri mi vantavo di conoscere un pipparolo.
    e domani cosa dirò?
    mha!

  4. maria barberio permalink
    ottobre 29, 2011 6:41 pm

    Chiarissimo! mi dispiace per il ragù. Magari aveva già riempito la casa di un ottimo profumo, prima che bruciasse, ovviamente! A me è capitato un giorno di sentire tale odore e pensare “chissà chi sarà quella scema che ha lasciato bruciare…..” ed ero io!!!!
    Condivido, stanno facendo di tutto per farci pagare i contributi e poi riprendersi il tutto perché il soggetto avente diritto è passatto……ad un posto migliore, dove la pensione non gli serve! Intanto serve a loro! tanto dio non li vuole” i cattivi non li vuole, li lascia per ultimi.

  5. Dottordivago permalink
    novembre 10, 2011 5:42 pm

    Non ti sei distratto, non è stata colpa tua.
    Quando Dio ha visto un ragù senza salsiccia e pomodoro, con la salvia al posto dell’alloro, lo ha incenerito con una folgore.

    • novembre 11, 2011 4:13 pm

      Se Dio fa pure il cuoco allora è giusto che Berlusconi continui a governare..La salsiccia? ue, belin , siamo in Veneto non Piemonte!… 🙂

      • novembre 11, 2011 8:01 pm

        il belin lo usano a genova, e alle persone si dice abelinato, in piemonte potrebbe essere piciù, l’equivalente del mona veneto.
        Dio non fa il cuoco ma è quello che ti presenta il conto, berlusconi’ è il cameriere dell’azienda, quello che prepara la tavola (4 assi) al popolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: