Skip to content

App

dicembre 20, 2011

Sono le ventuno e trenta di Martedi e mi tocca l’incombenza di portare fuori il ” secco “, all’esterno la colonnetta di mercurio, che come tale non porta buone notizie, segna meno 5; i brividi mi anticipano e mentre indosso il giaccone per ripararmi dal freddo mi passa per la mente un fatto che mi è accaduto nel  pomeriggio durante la pausa caffè e per paura di dimenticarmelo metto subito la testa fuori dalla porta in modo che mi si ghiacci nella testa!

Saranno state circa le cinque e mezza e con tutta tranquillità mi avvio verso il bar, supero gli sguardi dei titolari che cronometrano la pausa ed entro nel bar del negozio. Ordino. Aggiungo lo zucchero nel macchiatone perfetto della Francy e alle mie spalle due individui chiacchierano del più e del meno, involontariamente ascolto…” ah, se ci fosse ancora Berlusconi, col cavolo che ci avrebbe messo tutte queste tasse…ah, se il Milan avesse Messi, vincerebbe tutto, facile vincere così…hai visto che culo quella li?…” e di nuovo:” magari tornasse uno come Mussolini…”Ho sentito troppo, non posso replicare anche se vorrei tanto, pausa caffè andata in malora, rientro in reparto frustrato, avvilito, anzi peggio , annichilito e come sempre in questi miei disfacimenti psichici, ECCO L’IDEA!!!L’idea del secolo, quello a noi conosciuto. Ho inventato una nuova applicazione per l’I Phone, che si chiamerà : “App’Erò, che stronzate che dici!”Funziona così : durante una conversazione in cui siete coinvolti o spettatori , dovete premere il tasto di registrazione a questo punto l’applicazione installata , ogni qualvolta la discussione citerà parole chiave come :” Berlusconi, “negro”, Frocio”, Inter, Mussolini, Dio etc etc, suggerirà al vostro telefonino di pronunciare le seguenti parole: Ah, però, che stronzate che dici!!Facendovi rilassare e poi come si dice, Ambasciator non porta pena!..Ho finito di rileggere ad alta voce il post,e vi giuro, l’applicazione, funziona!

Vi prego non lasciate commenti, ma cliccate MI PIACE a più non posso, il mio Alter Ego gode nel vedere il mio Ego compiaciuto.

Notte.

Annunci
11 commenti leave one →
  1. dicembre 21, 2011 8:01 am

    che la tua idea è una minchiata si evince, si evince, ma ciò non toglie che siamo circondati da una manica di imbecilli con la I maiuscola.
    Per quanto riguarda il compiacimento del tuo ego ti devo comunicare che ti devi arrangiare da solo.
    Il compiacimento lo raggiungi perchè pensi che sei con il tuo ego mentre ti fai una sega (versione femminile dell’ego).
    Come puoi notare non sei il solo a sparar cazzate, ci sono anch’io e non mi chiamo bertoncelli e non son neppure prete.
    Comunque gli imbecilli più stupidi son quelli che comprano l’iphone a rate, nel loro telefono la tua applicazione è di serie.

  2. madscape permalink
    dicembre 21, 2011 12:47 pm

    modernizzazione del dito medio alzato.

  3. dicembre 21, 2011 3:06 pm

    quando scrivi che porti fuori il “secco” cosa intendi…… non vorrai dire che esci di casa con quella cosa rimasta in perpetuo stato di “duro” pur non ricevendo alcun stimolo?

  4. Ricky permalink
    dicembre 22, 2011 9:33 am

    Sei come Bossi, c’e l’ho duro, non e’ duro e’ secco…… Ma va depositato nell’umido!!!!

  5. dicembre 22, 2011 5:05 pm

    Io, invece, sottoscrivo appieno il post e la proposta che, purtroppo, rimarrà solo tale. Dopotutto, l’Italia è un paese anestetizzato, dal punto di vista socio-culturale-politico perché è il popolo stesso che ha deciso di essere tale. La sudditanza del popolo a Berlusconi, nonostante si sia (formalmente) dimesso è la stessa che si usa nei confronti dei cattolici: non discutere, credere soltanto. Altrimenti, quale altra spiegazione potrebbe esserci alle parole di costoro che non sanno neanche che proprio lui, quello che non voleva mettere le mani nelle tasche degli italiani, ha aumentato le tasse sui lavoratori a paga fissa (solo per citare un esempio) e non è riuscito, in vent’anni, ad aggiustare le aliquote sulle tasse? È lo stesso motivo, la sudditanza, per il quale siamo prigionieri di uno stato teocratico che si ricorda della laicità solo quando i conti sono in panne ed è il caso (morale, più che altro) di chiedere alla chiesa (sempre meno santa) di fare la sua (legittima e doverosa) parte.

    Mi scuso per il commento-sfogo, ma l’argomento “tirava” troppo, e l’intrusione.

    • dicembre 22, 2011 5:55 pm

      Intrusione gradita, anzi graditissima, qui trovi la domus perfetta dell’anti berlusconiano, ateo e apartitico.Ti aspetto ancora Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: