Skip to content

Ma che fine hanno fatto?

gennaio 16, 2012

La Domenica, quando avevo circa 14 anni , ci si trovava il pomeriggio in Via Roma per poi da li fare un paio di vasche e vedere che gente c’era. Poi stazionavamo in qualche bar per un succo di frutta ( l’alcol arrivò un più tardi) e due chiacchere. Per quella via si poteva trovare un campionario antropologico da dedicarci studi sociologici universitari. In primo luogo cito il gruppo più rappresentativo della via , i precursori del tuning, :gli Stereo-maniaci! Si piazzavano con le loro auto di piccola cilindrata ma veloci come missili sul sagrato della Chiesa Vecchia, solitamente possedevano la Uno I.E., la R5 detta anche la trappola perchè se ti capitava un incidente non ne uscivi vivo, e la Peugeot 1300 Rally.I migliori avevano l’Alfetta!! Muso che puntavano verso l’entrata della Chiesa e portellone aperto che dava sulla strada, all’interno come su di un altare , troneggiava ” IL PANNELLO” con le casse. Milioni di stereo che valevano dieci volte più della macchina stessa, sotto il cruscotto l’equilizzatore e un compressore per far sprigionare la massima potenza, woofer e subwoofer, incastrati su pannelli di legno pregiato per evitare spiacevoli vibrazioni, per dei bassi che non trovavi nemmeno in discoteca ;c’era chi metteva i Nomadi chi il funky, chi l’house chi la techno, fuori con abiti fuori moda o comunque incuranti del look, i possessori delle rispettive auto che speravano di accalappiare le tipe in gruppo conciate come Madonna di Like a virgin, quelle che noi di “città” denominavamo brutalmente ” Fighe dei militari”!, controllavano che nessuno superasse il confine del loro territorio!

Perchè”Fighe dei militari”?perchè vicino alla mia città, sulle colline c’era una base militare e la domenica, in licenza, venivano giù, indossando la divisa , le reclute che facevano da guardia alla polveriera, e prima o dopo si formavano sempre dei capannelli con ste tipe piene nelle braccia di bracialetti neri di gomma che altro non erano che guarnizioni per cilindri.

Noi non ce le filavamo troppo anzi per niente , e, non te lo sai spiegare, è come quando sei a Milano e vedi certi tipi e sai già che vengono da , che ne so, Busto Arsizio, Rho, Baggio..hanno quell’aspetto , quei modi di fare , quei gusti che sembrano sempre dell’anno prima, non aggiornati.Beh, vi parlavo di protezione del territorio da parte degli Stereo-maniaci che per esteso significava anche : non guardare queste ragazze, e con i militari non vi dico quante botte si son dati, certe zuffe nel parchetto accanto, mentre le ragazze se la ridevano ( come sempre!!!)alla faccia loro. Botte da orbi, ma con un sottofondo musicale da paura!”….io un giorno crescerò, e nel cielo della vita volerò…”

Caserma militare chiusa, Via Roma zona pedonale, sagrato chiuso con catene e torrette…tutto finito da anni, chissà che fine avranno fatto quei personaggi super Pop che con la loro musica hanno fatto da colonna sonora a certi anni della mia adolescenza.

Notte.

Annunci
8 commenti leave one →
  1. madscape permalink
    gennaio 16, 2012 10:51 pm

    purtoppo hanno ancora lo stesso tipo di auto.
    e le fighe da militari? quelle sono sparite.
    sono in Iraq.

  2. Denis permalink
    gennaio 17, 2012 7:09 am

    Grazie Davide,
    per un attimo mi hai fatto rivivere dei bei momenti, che figata quei TEMPI, erano come diciamo spesso SANI, o no?

  3. gennaio 17, 2012 10:09 am

    Quello che scrivi è, a parer mio, solo un esempio di un fenomeno, apparentemente contraddittorio, che caratterizza la nostra epoca: si sente voglia di cambiamento, sia da parte di chi sta “nell’alto delle Istituzioni”, sia per quanto concerne la cultura della società, ma non capita di rado di vedere/sentire/leggere taluni “vagiti” di nostalgica memoria che, purtroppo o per fortuna, riecheggia eventi o situazioni che non torneranno più.

    Ho come la sensazione che la nostra generazione sarà permeata per sempre, e molto più dei nostri vecchi, del volersi attaccare a quelle cose che iniziano con “alcuni anni fa…”, “ai tempi miei…”, “prima era così…”.

    E, personalmente, non sono esente da questa “fenomenologia”: è per questo che, una volta ubriacatomi di (poca) tecnologia, ho cominciato, da alcuni anni, a tenere più spesso spento il pc ed a leggere di più libri e quotidiani, sempre rigorosamente cartacei (le versioni ebook ed on-line mi fanno rabbrividire). Unica nota positiva del digitale terrestre, per quel che mi riguarda, è RaiStoria, che ogni tanto passa – guarda un po’… – film molto molto datati, persino coi sottotitoli perché mai stati doppiati in italiano (e meno male) e documentari sulla nostra storia, che non si finisce mai di conoscere.

    Verrebbe quasi da dire che melanconia e nostalgia la fanno da padrone tra noi…

    • gennaio 17, 2012 10:32 am

      semplicemente si stava meglio quando si stava peggio, per il semplice fatto che quello che avevi lo gustavi sino al midollo, oggi tutto è più veloce e tutto si brucia in un attimo.
      Se si riesce a trovare l’equilibrio tra vecchio e nuovo riesci vivere bene altrimenti sei spacciato, sempre a rincorrere qualcosa sia nel futuro che nel passato.

    • gennaio 17, 2012 1:07 pm

      Volevo solamente giocare un po’ con i ricordi senza comunque far trasparire grande nostalgia nel senso che mi piace averli vissuti ma che non sento la necessita di riviverli se non nelle memorie per farci quattro risate. Comunque un po’ per il tempo e le figlie e un po’ perché non c’ é niente cheilodieresi interessi davvero guardo pochissima tv e sto da PAPA ! Ciao

      • gennaio 17, 2012 2:04 pm

        attento a non stare da “Papì”, scusa non volevo ti manca il reddito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: