Skip to content

Riflessione

aprile 12, 2012

Quando hai 18 anni ti senti il fuoco dentro e pensi che una vita sia troppo poco per tutto ciò che vuoi fare. Poi in due anni puoi scoprire che l’inferno abita dentro di te e necessiti di purificazione, di ordine , di salvezza.
Abbandoni il certo per l’incerto e ti iscrivi all’università al corso di filosofia non con l’obbiettivo della laurea ma per trovare le parole che descrivono il caos che hai in te.
Conosci persone e professori DEGNI, e le tue opinioni, le tue idee la tua anima, toccano l’apogeo e capisci che il Tutto ti appartiene .
La tua vita scorre e ne sei l’autore e nonostante le difficoltà quotidiane diventi grande e anche le tue idee crescono con te.
Succede che un giorno, assieme ad un tuo collega, mentre si sta organizzando il magazzino, lui ti ponga questa domanda :” in che paese andresti abitare se tu fossi costretto a lasciare l’Italia?”
Rispondo:” mi vedrei bene nei paesi nordici tipo Svezia , Danimarca, Norvegia… E sai perchè ? SAPETE PERCHÈ ????
Perchè sto implodendo, sto peggiorando, sto dimenticando tutti gli sforzi che ho fatto per raggiungere un equilibrio mentale con l’ambiente circostante. Perchè non c’è corrente filosofica che ingabbi questa rabbia, questo desiderio di vendetta, questa frustrazione di vivere in un paese schifoso come questo. Sono stanco di ladri , di mafia , di corruzione ad ogni livello, di puttanieri , di politici che non pagano mai, di veder sovvertite le più elementari regole di giustizia che punisce i deboli e salva sempre i delinquenti . Stanco di veder soffocato ogni minimi tentativo di riscossa, di non essere considerato come quando voti per un referendum per cambiare o abrogare qualcosa e una volta vinto niente cambia e capisci che il Vinto sei tu. Vorresti veder bruciare tutto. E pensare che ero quasi riuscito a sconfiggere il demone ..
Notte.

Annunci
20 commenti leave one →
  1. aprile 12, 2012 10:36 pm

    come ti capisco 😦 sigh 😦 sniff 😦

  2. aprile 13, 2012 6:56 am

    benvenuto nel mondo degli adulti.

  3. aprile 13, 2012 7:06 am

    Non è un demone, ti capisco benissimo.Non è un demone è la tua Etica, la tua Morale, la tua Pulizia interiore che grida, che non riesce a morire come ormai è successo all’Indignazione di tutti.E’ un fardello pesante da sopportare ma fossi in te ne sarei orgoglioso perchè significa che non hanno ancora ucciso l’Uomo che c’è in te.E’ da lì che arriva la fioca luce della speranza .

    • aprile 13, 2012 7:13 am

      Grazie per l’incoraggiamento , mi serve davvero … Avanti allora , un’altra giornata mi aspetta però con più fiducia nei mezzi.

  4. aprile 13, 2012 7:36 am

    E’ un po’ come il film “Le ali della libertà”..posso ingabbiare il corpo ma l’anima vola libera sopra le sbarre.Se poi riusciamo pure a far seguire il corpo meglio !!!

  5. Pisopisello permalink
    aprile 13, 2012 9:13 am

    A natale ti regalo una pistola o preferisci il cianuro di socrate memoria.

  6. aprile 13, 2012 9:40 am

    potremmo dividere il mondo in due categorie:
    – quelli che andrebbero in paesi con sistemi socio-morali più rigidi o almeno più effettivi (diciamo Svezia, Danimarca, Germania…)
    – e quelli che andrebbero in paesi con sistemi socio-morali meno rigidi o meno effettivi (diciamo “terzo mondo”)

    • aprile 13, 2012 10:37 am

      e allora il sonnambulo deve optare per la seconda ipotesi, lui ha una situazione poco “rigida”.

    • aprile 13, 2012 11:55 am

      @redpoz: scelgo il sistema scandinavo dove si capisce, merito di una giustizia efficiente, la pacatezza con cui hanno trattato il responsabile della strage di Utoia. Un elemento non può destabilizzare le fondamenta in cui credono e su cui si cementifica la loro società . Da noi ti fan sospirare la vendetta quando vedi che pochissimi pagano per le loro responsabilità .

      • aprile 14, 2012 5:01 pm

        concordo in toto.
        e complimenti per la percezione della “pacatezza” della giustizia penale: è uno di quei caratteri su cui i penalisti insistono di più per spiegare quale sarebbe un buon modello… tutto il contrario che da noi!

      • aprile 14, 2012 8:55 pm

        Appunto..

  7. Just Laure' permalink
    aprile 13, 2012 2:51 pm

    aja…. questo post mi fa male… E mi fa male perchè una volta ero giovane e pensavo d’essere una tosta, e avevo pure qualche sogno. Da giovane ho deciso di studiare nella mia terra, nella mia città. Perchè da giovane pensavo che se la mia vita doveva trovare un senso, questo senso doveva essere di lotta resistente per e nella mia terra.
    … che quando ero giovane proprio non la concepivo una vita fuori dal meridione. Sono una meridionale, nella testa e nel cuore.
    Perciò, da giovane ho studiato sociologia politica. Come dire: le relazioni fra gli uomini in generale, e nella politica in particolare. E li volevo capire davvero questi uomini, queste relazioni politiche, questo progettare per il bene comune.
    Poi sono cresciuta e mi sono accorta che non avevo quasi più niente, e non me lo ricordavo più d’esser stata giovane. E ora che sono grande e che la mia vita nasce e muore sulle scadenze dei co.co.pro, qualche volta ci penso anche io a dove vorrei essere, a dove potrei andare… qualche volta ci penso anche io…
    … questo post m’ha fatto male, caxxo!

    • aprile 13, 2012 9:42 pm

      Carissima Laurè, posso dirti la verità, io seguo da sempre tutta la vicenda dell’andrangheta e il fenomeno mafioso che attanaglia visibilmente da voi la vostra splendida terra ( da noi è subdolamente nascosta ma fa affari d’oro!!!) e credo che tu e la vostra gente siate i veri eroi di questo paese , al confronto, i miei sono pallidi pensieri. Hai tutta la mia stima!! Mi piacerebbe essere un super eroe e far piazza pulita e consegnarti una terra libera ma sono solo un mediocre e posso solo dirti che ti sono vicino. Sei grande.

      • Just Laure' permalink
        aprile 14, 2012 10:32 am

        🙂

  8. aprile 13, 2012 3:36 pm

    “Stanco di non essere considerato…..”

    Ma sei proprio sfigato!
    Io invece sono considerato normalmente uno sporco padrone. Durante il periodo elettorale invece, sono considerato un “operatore economico”

    • aprile 13, 2012 4:48 pm

      Vorrei candidarmi… Mi presti un milione di euro? Giuro, mi compro solo la casa ma senza saperlo!! 🙂

      Inviato da iPhone

  9. madscape permalink
    aprile 14, 2012 2:44 pm

    bella fratello.
    organizza pulman x Oslo e prenotami un posto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: