Skip to content

Ti piace parlare, eh?

giugno 24, 2012

A diciassette anni avevo i capelli lunghi e un ciuffo alla Elvis periodo Las Vegas. Il riscontro femminile era alto. Studiavo all’alberghiero di Recoaro Terme e il livello di istruzione era sufficiente a stare al mondo! Spinta all’approfondimento da parte dei professori ? ZERO. Quindi le mie letture erano rare come l’acqua su Marte.
Poi venne un amico , amico di amici che mi propone e consiglia di leggere Siddharta , e ” On the road” di Keruoac . Beat generation , San Francisco, hippie, Doors, Beatles tutto sapeva di libertà mai viste, pensieri mai ascoltati, rabbia verso il sistema.. Interessante? Abbastanza, ma comunque per me un mondo nuovo.
Al tempo frequentavo una ragazza bionda della mia età , studentessa impeccabile di liceo classico, e con la voglia di stare col “ribelle” di turno fino a quando non trovava un bullo piu bullo del precedente: avete presente la tipa del primo banco con orecchini con la perla , tutta energia ma che a scuola per amor dei genitori , è la classica brava ragazza ?.. Brava ragazza un cazzo !!
Io ci stavo insieme fondamentalmente perché era carina e faceva quelle cosette in privato che a un diciassettenne “infoiato” piacevano molto. Un giorno vado a casa sua e le dico che sto leggendo due libri particolari, che mi stanno aprendo gli occhi su molte cose. Mi guarda e con la sua aria saccente maledetta , mi stoppa e dice: ” beh , bravo, ma SAI , BISOGNA CAPIRLI!!!, io li ho letti tante volte..” ingoio il rospo e non la contraddico , in fondo potrebbe avere ragione e poi perché mettere a rischio del sano sesso gratis?
“Passano gli anni ed io ne ho fatta di strada” l’avventura di due letture han fatto breccia in me e da allora ne ho letti diversi di libri e ne ho fatte di scelte…
Lei? Lei l’ho rivista poco tempo fa tutta trafelata, fa la manager nella ditta del padre, mi parla come se davanti a se ci fosse ancora il vecchio sonnambulo , è tutta tesa e nevrotica con la sigaretta in mano e i capelli tirati in dietro stretti a coda di cavallo sporchi di tre giorni. Mi dice che vive sola e si divide tra aperitivi , lavoro e qualche scopata..
La guardo con profonda pena e tristezza; io sono uno splendido quarantenne , lei una psicopatica del nostro tempo. Ma una cosa prima di congedarmi e non rivederla mai più gliela ho detta:” te li ricordi i libri di cui ti parlai tanti anni fa e che anche tu avevi letto e dicevi che dovevo capirli?- ” si me lo ricordo” fa lei,-” beh, io li ho capiti, tu a quanto pare…”
Ah , che soddisfazione , quando ce vò , ce vò!!

Notte

Annunci
14 commenti leave one →
  1. giugno 24, 2012 9:46 am

    mamma mia che affondo le hai dato!! (ben fatto!!)
    poveraccia, non si è voluta liberare dai legami e aspettative. io credo di averne spezzate molte e ci sto lavorando su a fatica.
    ma sono io e non sono più tutta immagine altrui.

    • giugno 24, 2012 9:50 am

      Se lo meritava , ed è da un bel po’ che sono ciò che sono e non quello che vogliono che io sia. Ciao 🙂

  2. Pisopisello permalink
    giugno 24, 2012 11:07 am

    Io avrei preso un aperitivo, l’avrei riscopata e poi invitata a tornare al lavoro, solo così puoi essere certo che le cose non sono cambiate… potrebbe aver scoperto nuove posizioni.

    • giugno 24, 2012 11:09 am

      La fantasia prima o poi finisce e diciamocelo non ho più l’età per fare Batman!!!

      • Pisopisello permalink
        giugno 24, 2012 2:10 pm

        All’occhio, se diventi come Robin finisci nella posizione piu’ scomoda: quella sotto.

      • giugno 24, 2012 4:47 pm

        Scomoda? Ma io disteso sto sa PAPA !

  3. giugno 24, 2012 5:34 pm

    ah ah ah! sei grande!

    • giugno 25, 2012 5:00 am

      Tenchiù tenchiù

      • Polly permalink
        giugno 25, 2012 8:18 am

        Eh si…queste sono le soddisfazioni più belle….quando incontri qualcuno che ti ha sempre trattato con sufficienza e scopri che ha messo a segno qualche fallimento mentre tu bene o male sei riuscito/a a rimanere a galla…Si si….belle soddisfazioni…

      • giugno 25, 2012 9:08 am

        Forse avrà avuto anche successi ma è invecchiata male e specialmente lontanissima da quei concetti che si vantava di aver compreso. La vendetta è proprio un piatto freddo!

  4. giugno 25, 2012 10:52 am

    che perfida risposta!!
    ti stimo.

    d`altronde chi di perfidia colpisce…. se l`è meritata!
    ma soprattutto è interessante vedere come i due diciassettenni che eravate sono andati a finire: come hai scritto, c`è chi i libri li capisce e chi no. c`è chi a 50 pensa ancora come la pensava a 20 e chi ha vissuto….

    • giugno 25, 2012 10:57 am

      Niente di piu vero, ne è passata di acqua sotto i ponti ed io fortunatamente non sono piu quello dei 20 anni..

  5. Just Laure' permalink
    giugno 25, 2012 3:11 pm

    stima…. stima…. immensa stima….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: