Skip to content

Boh..

settembre 20, 2012
tags:

Non è facile scrivere cose nuove specialmente se la vita che fai è piuttosto abitudinaria: sveglia , figli, la scuola, il lavoro, dieci minuti di cena con la moglie a ore discutibili perché devi mettere a letto le figlie. Se ti riesce vedi dieci minuti di un film qualsiasi o leggi tre pagine di un buon libro che meriterebbe più attenzione ma alla quarta pagina sei già con la bolla al naso e considerate che le prime due sono le ultime della sera precedente ma che con la memoria in pappa ti tocca rileggere per riprendere il filo, il libro lo finirò nel 2015!!
Va così , il tempo scorre ed io non sempre sono il protagonista del film. Pensieri contorti affollano le sinapsi ma se tento a riordinarli mi perdo e non ricordo nemmeno il motivo per cui la mente li ha prodotti.
Sono incazzato, col mondo, con me stesso , con la società di cui faccio parte e che nonostante le mie dottrine morali non riesco ad identificarmi, col conformismo di cui spesso , mio malgrado, sono vittima e carnefice.
Insomma , bel periodo di merda, altro che piano B , avrei bisogno di un alfabeto nuovo di zecca!
Alfabeto nuovo, nuove parole. Nuove parole, nuove cose da dire.
O si rifà il sonnambulo o si muore!
Notte

Annunci
7 commenti leave one →
  1. pattylafiacca permalink
    settembre 21, 2012 6:16 am

    hey! ogni giorno può essere il primo giorno della tua nuova vita! forza, ci sono periodi dove le cose e le sensazioni sono più torbide, non è facile.capisco bene, sai?! piccole cose, piccoli desideri, piccoli cambiamenti, coerenza e umiltà. Mi sa che hai la «depressione» da fine estate………….. 😉

    • settembre 21, 2012 7:45 am

      Mi sa proprio di si, tipo frustrazione da rientro ferie tranne che non sono andato da nessuna parte.😬

  2. settembre 21, 2012 12:30 pm

    Pisellone, due giorni che non mi vedi e ti riduci cosi?
    Dai domani ti porto a pranzo, io, te, l’agitato e il baciaculi, spariamo quattro cazzate e la vita ricomincia…. sempre uguale… cazzo!!!! ma almeno si ride.

    • settembre 21, 2012 1:24 pm

      Rido se paghi tu…ha ha

      • settembre 21, 2012 10:00 pm

        sai com’è, c’è la crisi, le tasse da pagare, l’inflazione galoppa, il mercato cede….. mi sembro il nostro titolare, mille parole per dirti che l’aumento lo puoi scordare….. quindi a pranzo potrai piangere tranquillamente.

  3. maria barberio permalink
    settembre 21, 2012 9:10 pm

    o si modifica la prospettiva! ed il mondo cambia! provare per credere, buon fine settimana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: