Skip to content

N.Y.P.D

ottobre 11, 2012

New York è il luogo dove vorrei vivere per qualche anno. Mi affascina. E dai racconti degli amici che son stati la, non vi è dubbio che sia la mia meta desiderata . Però …
E si , c’è un però : che una grande metropoli sia intrisicamente contraddittoria è presto detto e sicuramente gestire l’ordine non è certamente un compito facile. Ma un conto è far rispettare le leggi e un conto è ergersi a giudici con il grilletto facile in mezzo alla strada. E non una strada qualunque ma in pieno centro a Time Square. Esistono decine di dissuasori , spray urticanti, scosse elettriche a distanza, getti d’acqua fin’anche proiettili di gomma che ti permettono di arrestare un coglione che gira nudo con una canna in mano e un coltello. Certo se davanti ti trovi uno dei tanti Rambo che si divertono entrare nelle scuole e fare fuoco, ecco forse così estremamente minacciati non esiterei a consigliare la Beretta cal.9, ma per il resto , qualcosa su cui riflettere c’è .
Pensate se la stessa cosa capitasse in Afganistan , in questa terra dimenticata da dio , grideremmo al barbaro omicidio, all’assenza di democrazia, alla mancanza del minimo requisito legale, al senso di giusta giustizia negato..
Insomma in certe parti del mondo la regola è questa ma a New York mi aspetterei meno soluzioni fasciste e un po’ più diritti.
Rimane comunque una città che adoro ma attento a girare con un joint in bocca, lo sceriffo con la stella , spara!!
Notte

Annunci
4 commenti leave one →
  1. ottobre 11, 2012 3:53 pm

    se proprio devo rischiare la vita in america preferirei los angeles, ma anche il texas non è male, mi dicono che si può praticare, senza licenza, la caccia al moro …wow!

    • ottobre 11, 2012 4:21 pm

      Guarda che a los angeles sei tu il nigger!

      • ottobre 11, 2012 4:53 pm

        si lo so, ma li non si possono cacciare elementi sotto il metro e cinquanta, è zona di ripopolamento.

  2. ottobre 19, 2012 11:14 am

    ricorda però che NY è USA…. ovvero parte di un paese con un’immensa, smisurata, cultura delle armi. Anzi, direi un’adorazione…
    non è un caso che il sindaco si stia ora spendendo per una loro limitazione: ci si rende conto che -nulla potendo fare sul numero di pazzi schizzati- l’unica soluzione è controllare il numero delle armi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: